Come riconoscere infissi in PVC di qualità


Vi abbiamo già largamente parlato del risparmio nell’acquistare degli infissi in PVC e delle caratteristiche tecniche del materiale, ma come si fa a riconoscere un infisso in PVC di qualità?


CAMERE DEL PROFILO


Uno dei primi elementi da guardare è il numero delle camere interne. Gli infissi in PVC hanno delle camere d’aria, cioè delle cavità all’interno dei profili, che servono per aumentare l’isolamento termico e acustico del serramento. In linea di massima, maggiore è il numero di camere, tanto migliore è l’isolamento dell’infisso.

Ad esempio le nostre finestre in PVC, utilizzano solo profili con 5 camere (modello BE 73) o 6 camere (modello BE 82), assicurando risultati superiori rispetto alla media dei prodotti di mercato che contano soltanto 3 o 4 camere interne.


VETRI


Per quanto riguarda i vetri, oltre a permettere di isolare termicamente e acusticamente l’abitazione, devono fare da filtri verso i raggi UV solari. Tutto questo si traduce in risparmio concreto sulla bolletta energetica, abbattendo i costi di riscaldamento e raffreddamento della casa.

Per la nostra gamma di infissi in PVC abbiamo voluto fornire di serie il vetro basso emissivo selettivo con gas argon, anche detto vetro a controllo solare, che filtra in modo “intelligente“ i raggi solari. La superficie esterna blocca il calore dei raggi solari lasciando però passare la luce, mentre la superficie interna del vetro, rivestita di ossidi metallici, trattiene il calore interno evitando dispersioni. Il gas Argon, è un gas inerte posto all’interno della camera vetro, che permette di migliorare ancor di più la capacità isolante della finestra. Inoltre sui nostri serramenti offriamo di serie la canalina calda (Warm Edge) che, rispetto alla tradizionale canalina in alluminio, migliora il valore di trasmittanza dell’infisso.


FERRAMENTA


Cruciale nella scelta dell’infisso è il tipo di ferramenta installata, che permette la movimentazione dell’anta e l’azionamento della maniglia. E’ importante che la ferramenta sia di buona qualità per permettere l’apertura agevole e senza sforzi della finestra, anche se di grandi dimensioni. Un infisso in PVC di qualità, di norma monta la ferramenta a nastro, ovvero installata lungo tutto il perimetro dell’anta, con funzione anti-effrazione. Per assicurare la massima protezione, in DGV utilizziamo di serie ferramenta Seigenia, una particolare tipo di ferramenta anti-effrazione a più punti di chiusura che dispone di speciali scontri a fungo che lavorano sia in posizione di chiusura dell’anta che in posizione di ribalta.

Su tutti i nostri serramenti trovi di serie il meccanismo di aerazione controllata che ti permette di ridurre drasticamente il fenomeno della condensa grazie alla possibilità di apertura dell’anta di pochi millimetri. Anche le guarnizioni rivestono un ruolo importante ed è bene che non si deformino nel tempo e che mantengano la loro elasticità. Sul mercato si utilizzano 2 tipologie: quelle in PVC e in EPDM. Per le nostre finestre scegliamo guarnizioni in EPDM, uno speciale tipo di gomma che ha “memoria” e anche se manipolata ritorna sempre nella sua forma originale, senza deformarsi.

RINFORZI INTERNI


Per evitare il rischio di deformazione dell’infisso e per assicurane la resistenza nel tempo, all’interno dei profili vanno inserite dei profilati in acciaio. In DGV utilizziamo profili in acciaio zincato, posti sia nell’anta che nel telaio, dotati di relativo certificato di non radioattività.


ACCESSORI


Necessario è anche porre attenzione agli accessori che corredano la finestra. Oltre al diffuso meccanismo di apertura a ribalta, è importante che il serramento disponga di un adeguato sistema di microaerazione, e idonee maniglie per apertura e chiusura dell’infisso.

Detto questo, vi invitiamo a leggere anche l’articolo qui per conoscere tutte le fasi di realizzazione di un infisso.